Il preparato per risotto

Home / #chicchedachef / Il preparato per risotto
Vongole, totani, gamberetti e cozze: il nostro preparato per risotto alla marinara è un trionfo di gusto e di genuinità.
Le vongole sono ricche di vitamina A – ideale per lo sviluppo dell’organismo –  e fonte di potassio, proteine, fosforo oltre che essenziali per proteggere l’organismo. I totani possiedono un’elevata quantità di proteine e di omega3, come anche di grassi saturi e potassio. Inoltre possiedono alte percentuali di vitamine e minerali, calcio e vitamine del gruppo b che stimolano il metabolismo. I gamberetti conferiscono un sapore dolciastro alla specialità e sono fonte di calcio, fosforo e sodio.
Infine le cozze hanno un buon contenuto di proteine e sono celebri per le proprietà antinfiammatorie. Contengono inoltre vitamine B e C, potassio, zinco e sono fonte di ferro, dunque adatte anche a persone affette da anemia.
fidagel_chicchedachef risotto

1. Come scongelare la specialità

Preparare un gustoso risotto è semplice e veloce con il nostro ricco preparato. Ti consigliamo di scongelare il preparato, ponendo la vaschetta fuori dal freezer circa un’ora prima dell’effettiva preparazione. Hai invitati dell’ultimo minuto e non hai tempo per scongelare il preparato? Versa il preparato direttamente in padella con un filo di olio extra vergine d’oliva.

fidagel_chicchedachef_risotto

2. Come cucinare 

Per un risotto davvero speciale, versa in una padella per risotto due abbondanti cucchiai di olio EVO e lascia soffriggere per circa un minuto uno spicchio d’aglio. Quando sarà dorato, togli l’aglio dalla padella (serve soltanto per insaporire l’olio) e aggiungi pomodori datterini, il prezzemolo e una manciata di peperoncino. Quindi versa il preparato e lascia cuocere. A parte, fai bollire il riso Carnaroli in acqua di cottura in cui avrai aggiunto dado vegetale o di pesce, a seconda delle preferenze.

Cosa non fare.

Evita di lasciare il riso senza brodo per troppi minuti e poni attenzione a ogni passaggio della cottura, per evitare che il riso diventi troppo molle o troppo asciutto.