Le cozze sgusciate

Home / #chicchedachef / Le cozze sgusciate

Molluschi molto usati nelle ricette italiane, sia per antipasti gustosi – come le cozze marinate o gratinate – sia come primi piatti in bianco o al pomodoro sono degli ottimi antiossidanti, fonte preziosa di proteine nobili e di vitamine C e B, sali minerali come ferro, potassio, sodio, fosforo e zinco. In più, sono spesso considerate cibo afrodisiaco e il suo alto contenuto di potassio aiuta a controllare la pressione e la ritenzione idrica.

 

1. Come scongelare le cozze sgusciate

Le nostre cozze sono già precotte, per non rovinare la consistenza di questi piccoli molluschi e per rispettare al meglio le condizioni igienico sanitarie ti consigliamo di scongelarle direttamente in padella.

2. Come cuocerle 

Basta insaporirle con i pomodori datterino, dolcissimi. Le cozze si abbinano perfettamente anche con il riso e con i vari formati di pasta: puoi gustarle con il classico spaghetto o la linguina, ma puoi provare le cozze anche con la pasta corta (pennette o orecchiette) che tratterrà al meglio il sugo. Un sugo semplice con pomodoro e peperoncino o una versione in bianco, aggiungendo dei pezzetti di pomodorini datterino o pachino.
Fai soffriggere dolcemente le cozze sgusciate con un abbondante contorno di pomodorini datterino, olio EVO, aglio e prezzemolo. Infine scola la pasta scelta ed amalgamala a fuoco vivo.

Cosa non fare.

Evita di stracuocere le cozze!